Lavare il sottomuta in Thinsulate

Lavaggio-sottomuta

Non tutti i sottomuta in Thinsulate possono essere lavati informati molto bene prima di rovinarlo. Quello prodotto da Santi invece può essere lavato senza nessun problema. L’importante è seguire questi semplici passaggi, in modo tale da garantire il suo potere isolante anche dopo svariati lavaggi. Seguendo questi semplici regole potrai lavare il sottomuta quando vorrai. La parte isolante del sottomuta non cambia in seguito ai lavaggi. I sotto muta Santi vengono prodotti in modo tale da non essere danneggiati in seguito al lavaggio.

Lavare il sottomuta in Thinsulate: consigli

Devi lavare il sottomuta in lavatrice con acqua fredda alla temperatura massima di 35 gradi.
Non è consigliato lavare a mano il sottomuta in quanto ti sarà difficile raggiungere gli stessi risultati del lavaggio in lavatrice, inoltre con il lavaggio a mano ti sarà difficile rimuovere l’acqua, senza danneggiare l’isolamento.

Lava il sottomuta Santi separatamente in modo tale da ottimizzare l’azione di pulizia.
Dovresti aggiungere il detergente al primo lavaggio, poi lava una seconda volta il sottomuta senza detersivo e non utilizzare mai la centrifuga.

Una volta terminato il lavaggio riponi il sottomuta orizzontalmente su un ripiano o uno stendi-panni, è importante che non lo appendi e lo lasci in posizione verticale ad asciugare, in quanto il peso dell’acqua potrà spostare il Thinsulate nella zona delle gambe.

Quando il sottomuta è asciutto giralo completamente e fallo asciugare internamente.
Ripeti questi passaggi fino a tanto che il sottomuta non è completamente asciutto.

Ulteriori procedure per il lavaggio :

  • In caso di allagamento con acqua di mare devi lavare il sottomuta senza detersivo
  • Puoi decidere di disinfettare il sottomuta dopo averlo utilizzato per lunghe immersioni o per eliminare la muffa, dopo averlo dimentica bagnato per lunghi periodi. Puoi aggiungere della candeggina leggera, ma senza cloro (segui le indicazioni scritte sulla confezione della candeggina) all’inizio del ciclo di lavaggio. Non aggiungere nessun detergente.
  • Se l’odore del sottomuta non è piacevole potresti decidere di lavarlo con una tazza di aceto bianco e poi lavarlo nuovamente con acqua senza nessun detersivo.
  • Per togliere completamente i residui di detersivo ti consigliamo di lavare 2/3 volte il sottomuta con sola acqua, in modo tale da rimuovere il detergente rimasto nel sottomuta.

Avvertenza : Non utilizzare candeggina con cloro in quanto può danneggiare il sottomuta.

Consigliamo di indossare un abbigliamento tecnico traspirante sotto il sottomuta. Quest’ultimo potrà assorbire il sudore e gli odori del corpo. Sconsigliamo l’utilizzo di cotone, in quanto assorbe velocemente il sudore e in immersione ti farà sentire freddo.

infotekevolution

all author posts

Leave a Reply