Calzari sub: guida all’ acquisto

Calzari sub

Se sei un subacqueo di acqua calda e usi pinne a piede, i calzari sub potrebbero non essere in cima alla tua lista degli acquisti. Se invece sei un subacqueo di acqua fredda, probabilmente sei in cerca per acquistarli. Con questo breve articolo vogliamo darti dei consigli per una tua eventuale scelta.

Calzari sub: guida all’ acquisto

I tre fattori chiave per l’utilizzo dei calzari sub sono:

  • Mantengono i piedi caldi
  • Sono comodi
  • Di lunga durata e per piu’ utilizzi (subacquea e snorkeling)

Un punto importante da tenere a mente è che la stragrande maggioranza dei calzari da sub non mantiene i piedi asciutti. Intrappolano l’acqua che entra, il calore del tuo corpo riscalda l’acqua all’interno. L’eccezione a questa regola sono gli stivali della muta stagna, che non consentono all’acqua di entrare in contatto con la pelle. 

La maggior parte dei moderni scarponcini da immersione sono realizzati in neoprene. Il neoprene è misurato in millimetri, maggiore è lo spessore, maggiore è la quantità in millimetri. Ad esempio, i calzari da 5 mm non sono così spessi (quindi, caldi) come quelli da 6,5 mm.

Altri fattori che contribuiscono al calore sono particolari come una cinghia o una linguetta in velcro sulla caviglia / polpaccio per ridurre il trasferimento di acqua all’interno e all’esterno degli stivali, se gli stivali includono un materiale supplementare (ad esempio titanio) e il numero di cuciture create durante il processo di fabbricazione. Meno cuciture sono, meno è probabile che si verifichi una perdita.

Alcuni calzari sub offrono cerniere alla caviglia che facilitano i processi di vestizione e svestizione. 

Ad alcuni subacquei di acqua calda e agli amanti dello snorkeling piace indossare calzari da sub. Questo perché evitano vesciche e riparano i tagli della pelle da possibili infezioni specialmente nelle acque tropicali

Comfort

Indipendentemente da quanto siano caldi i calzari sub, se sono scomodi, non faranno altro che essere un ostacolo mentre li stai utilizzando. Ricorda che tutto quello che è scomodo in superficie, in acqua lo sarà ancor di piu’

Se i tuoi calzari sono troppo piccoli, le cuciture subiranno un aumento dello stress e potresti provare intorpidimento delle dita dei piedi. Alla fine, le cuciture potrebbero logorarsi, il che significa che consentiranno all’acqua fredda di entrare. Poiché le cuciture stressate non possono interrompere il trasferimento dell’acqua, i piedi continueranno a sentirsi più freddi man mano che l’immersione avanza.

Se invece sono troppo grandi, l’acqua non rimarrà intrappolata tra gli stivali e i piedi. Pertanto, dovrai affrontare tutta l’immersione con i piedi freddi.

Durata

Il neoprene, come materiale, offre molta elasticità. La suola in gomma aumenta la durata in quanto protegge da usura provocata nel camminare. Questa rende i calzari antiscivolo,  aumentando così il livello di sicurezza dentro e fuori dall’ acqua. Queste suole proteggono anche i tuoi stivali dagli spigoli vivi come e coralli. Le suole non in neoprene ti tengono anche al sicuro sul ponte della barca, come schegge, vetri rotti, ecc. barca “

infotekevolution

all author posts

Leave a Reply