Trimix

Trimix Miscela utilizzata per immersioni profonde composta da Azoto, ossigeno ed elio. Proprio come il Nitrox , la consapevolezza è aumentata notevolmente negli ultimi anni e l’utilizzo di questa miscela ternaria a spinto il range di profondità delle immersioni ancora piu’ basso. L’azoto è un gas pesante, e dopo la profondità di 30 metri può diventare narcotico poiché entra in soluzione negli strati lipidici che compongono i neuroni e interferisce con i normali segnali, dando un senso di ubriachezza o in certi casi addormentare. L’elio invece , essendo un gas più leggero e inerte, entra in soluzione nei tessuti presenti nel nostro corpo più velocemente, ma allo stesso tempo fuoriesce dai tessuti con altrettanta velocità.

Trimix: Quali sono i vantaggi dell’utilizzo

  • Sono possibili immersioni più in profondità.
  • Riduzione del rischio di disturbi di profondità a differenza per le immersioni con l’aria.
  • Riduzione della tossicità d’ossigeno.
  • Meno accumulo dell’anidride carbonica.
  • L’utilizzo di speciali gas di decompressione rende la decompressione più coordinata in modo ottimale.
  • La miscela di gas può sempre essere miscelata per la profondità desiderata in base al rapporto tra elio e ossigeno.

Quali sono gli svantaggi;

  •  Necessario aver effettuato un corso con addestramento serio ed esperienza.
  • Trimix non è disponibile ovunque, qui è necessario informarsi in anticipo sulla disponibilità in loco.
  • L’idoneità fisica.
  • L’elio costa caro.

Possiamo definire due tipi di miscele Trimix:

  • Normossico: in cui la percentuale di ossigeno è compresa tra il 18% ed il 21%;
  • Ipossico: in cui la percentuale di ossigeno è inferiore al 18%.

Se vuoi partecipare ad un corso Trimix contattaci.!!!

Carrello